More

    Primo parco giochi urbano a Puerto de la Cruz

    Si chiamerà El Laurel e sarà il primo parco giochi urbano di Puerto e, per dimensioni e caratteristiche, risulterà unico in tutta Tenerife.

    Il progetto per la sua realizzazione, che avverrà nel 2018 con un investimento di 757.000 euro, è stato presentato l’11 dicembre dal Presidente del Consorzio dello Sviluppo Urbano per la riabilitazione di Puerto nonché Presidente del Cabildo di Tenerife, Carlos Alonso che, insieme al sindaco della città Lope Afonso, al Vice Ministro del Turismo del Gobierno Cristóbal de la Rosa e ad altre autorità delle aree comunali coinvolte, ne ha evidenziato la qualità e l’importanza.

    Quella del parco giochi urbano El Laurel, ha precisato poi Alonso, non sarà un’iniziativa isolata ma verrà estesa anche ad altri comuni.

    I lavori inizieranno già da gennaio 2018, quando parallelamente si contratterà l’acquisto di strutture all’avanguardia, affinché al più presto il parco diventi una realtà e una destinazione d’eccellenza di Puerto.

    La realizzazione di un’area attrezzata secondo moderni canoni, ha affermato Afonso, consentirà di utilizzare spazi degradati recuperandone la funzionalità sociale; grazie al coordinamento delle tre amministrazioni che compongono il Consorzio, il parco giochi El Laurel diventerà un’installazione unica nell’Arcipelago che non mancherà di attrattiva e di facilità di accesso per tutti.

    Il parco giochi sorgerà su un’area di circa 6.200 mq e includerà l’attuale Plaza Laurel da cui prende il nome e l’area di parcheggio adiacente a Calle Garoé; il progetto, realizzato da Jiménez e Bazán Arquitectos, una società specializzata in progettazione urbana e interventi paesaggistici, dovrebbe essere completato in un tempo massimo di 8 mesi.

    Il parco giochi, concepito per il divertimento di tutti i bambini indipendentemente dalle loro capacità fisiche, sensoriali o cognitive, si baserà sul concetto dell’integrazione grazie ad una serie di giochi di cui tutti potranno usufruire.

    A seconda delle diverse età, El Laurel sarà suddiviso in aree di gioco pertinenti e si adatterà alla vegetazione già presente nell’area su cui sorgerà, vale a dire piante di Kentia, di Washingtonia, Ficus e Albero del Pepe.


    Una delle principali caratteristiche sarà l’esistenza di zone contraddistinte da colori diversi, da vegetazione aromatica e altre in cui prevarrà il senso del tatto grazie alla particolarità della superficie del terreno.

    Presenti quindi mini caroselli, altalene, castelli, scivoli, trenini di legno, zip line, giochi ecosostenibili, giochi individuali e da condividere e una piacevole area picnic in modo che oltre ai bambini, anche le famiglie potranno trovare adeguati spazi dove trascorrere ore all’aria aperta.

    di Beatrice Dini

    Articoli correlati