Archivi

Meta

Sponsor

Il sondaggio

Hai scelto Tenerife per

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

Intervista al Segretario Nazionale della UGL Trasporto Aereo Francesco Alfonsi

Views:
19

Intervista al Segretario Nazionale della UGL Trasporto Aereo Francesco Alfonsi

Abbiamo oggi il piacere di ospitare sulle pagine di LEGGO TENERIFE, Francesco Alfonsi che ci racconterà come l’attività della sua Federazione sindacale (inserita nella Confederazione UGL)  è stata importante per l’avvio di una nuova importante Associazione, “Ven y Vive en Canarias” con una sede di un Patronato in Tenerife.

Grazie a Voi. Sì lei ha ragione, rivesto la carica di Segretario Nazionale della Federazione Nazionale UGL Trasporto Aereo che si occupa di rappresentare, all’interno della Confederazione UGL, tutto il Settore del Trasporto Aereo, ovvero tutte le realtà professionali collegate a questo importante Settore industriale.

Come Lei sa a Tenerife vi sono ben due aeroporti che operano non solo con vocazione turistica visto lo sviluppo nell’ultima decade di Tenerife e che peraltro sono in grande crescita sia se analizziamo i movimenti aeromobili ma anche quelli dei passeggeri e delle merci. E’ chiaro che come Sindacato anche sui temi europei siamo molto sensibili a tutte le tematiche di questo Settore.

Per quanto concerne l’Associazione,  Ven y Vive en Canarias” (Vieni e risiedi alle Canarie in italiano) con la quale abbiamo stipulato una specifica convenzione per i servizi di Patronato da effettuarsi sull’isola e nelle Canarie e come tenterò di illustrarle, sono davvero entusiasta nell’osservare quanto entusiasmo, competenza, professionalità e dedizione è stata posta da un gruppo di professionisti esperti nel settore dei servizi che ambisce ad assicurare e facilitare il trasferimento e la residenza nelle Canarie e soprattutto la qualità della vita degli italiani, di tutti i connazionali che per scelta di vita o necessità hanno deciso di trasferirsi in un nuovo Stato, certamente lontano dai propri affetti e dalle proprie abitudini. Interpretiamo e tentiamo di valorizzare come Sindacato la vocazione verso il sociale ringraziando la vostra testata che da subito ha supportato questa iniziativa.

Può tentare, per iniziare, di illustrarci la sua visione sul perché un italiano si trasferisce a Tenerife e nelle altre isole Canarie?





Le isole Canarie, ma soprattutto Tenerife (con circa 40.000 di italiani residenti), sono una destinazione particolarmente attraente per  giovani e meno giovani in cerca di occupazione e per coloro che hanno finito il loro periodo di lavoro e che si apprestano a vivere quello da pensionati. A Tenerife si vive bene come Voi mi insegnate, pulizia, un clima ottimale che permette per 10 mesi l’anno di girare con abbigliamento estivo, vivendo con tranquillità e tassi di criminalità bassissimi.

Sono convinto che la spinta a risiedere a Tenerife per molti italiani non sia solo ed esclusivamente dettata da motivi economici anche se è evidente che con l’effettivo trasferimento alle isole Canarie la tassazione degli emolumenti sul lordo percepito dai singoli pensionati, determina come primo effetto, un immediato incremento della stessa nell’ordine del 15/20%.

Il Sindacato con tutti i suoi servizi ed i suoi strumenti, da sempre rappresenta le istanze di tutti i lavoratori e di tutti i pensionati che come amo ricordare, per noi sono e restano come i lavoratori e come tali intendiamo assisterli ed onorarci di poterli rappresentare, ma è altresì evidente, che questa nuova condizione di residente all’estero determina, come tutti i trasferimenti, l’esigenza di mantenere un contatto concreto con la Madre Patria, sia per la necessità/possibilità di poter/dover svolgere tutte le iniziative burocratiche ma anche per poter essere tempestivi nell’eventuale azione da intraprendere per qualsiasi loro necessità.

Entrando nel dettaglio, ci può indicare quali sono le prerogative della convenzione che avete stipulato come Patronato e che cosa vi prefiggete di fare in concreto?

Grazie alla presenza dell’Associazione “Ven y Vive en Canarias”, abbiamo stipulato una convenzione che consentirà l’utilizzo dei servizi del Patronato ENAS UGL e CAF, assistenza legale ecc. Vorrei prima di tutto ricordare ai lettori di LEGGO TENERIFE cosa è un Patronato esattamente.

Il Patronato fornisce a tutti gli interessati un’efficace attività di consulenza, orientamento ed anche di preparazione ed inoltro di tutte le pratiche di pensione e di previdenza e di assistenza, svolgendo tutti gli adempimenti richiesti e tutelando i residenti all’estero (in questo caso) nei confronti di Inps, Inpdap, Inail, pubbliche amministrazioni ed enti locali, per il conseguimento dei loro diritti.

L’attività del Patronato è erogata attraverso la convenzione che come patronato ENAS UGL abbiamo stipulato con questa importante Associazione che in poco tempo ha stretto importanti rapporti istituzionali in loco e con altre Associazioni come l’Ascav (Associazione canaria dell’alquiler vacacional) altre importanti Associazioni italiane (in particolare di pensionati) già presenti in loco e con primarie banche e compagnie di assicurazioni spagnole.

Si tratta tra l’altro di pratiche di pensione di anzianità, di pensioni di vecchiaia e di invalidità, di pensioni ai superstiti nel settore pubblico e privato ma anche di assegni sociali e pensioni agli invalidi civili, di assegni al nucleo familiare, dei versamenti volontari e dell’elaborazione e controllo degli estratti contributivi, supplementi e ricostituzioni delle pensioni e malattie professionali. Sarà quindi possibile svolgere ogni tipologia di pratica nella gestione della propria pensione italiana.

Mi consenta una particolare segnalazione verso i servizi legali che consentiranno agli associati, di avviare (in convenzione) con primari studi legali che sono presenti in loco ma che sono affiliati con l’Italia e quindi in grado di patrocinare ogni eventuale iniziativa legale presso i competenti fori italiani e viceversa. L’azione del Patronato che è lo strumento principale del sindacato consente tutto questo, in tempo pressoché reale. Mi lasci dire a tal proposito che la UGL grazie alla fattiva e pregiata qualità del lavoro dei propri consulenti ed operatori di Patronato ENAS UGL è uno dei più moderni Sindacati all’avanguardia nella gestione di ogni tipologia di processo amministrativo di interesse e pertinenza per ogni singolo pensionato.

La nostra sede si trova a Los Cristianos nel Valdes Center nella Torre A, proprio nel cuore della più numerosa comunità italiana di Tenerife, quella di Arona con più di 6.000 italiani “empadronati“ (residenti).

Saremo quindi a disposizione di tutti gli italiani che desidereranno rimanere in contatto “burocratico” con l’Italia e che avranno la necessità di effettuare pratiche importanti che richiederebbero la loro presenza in Italia o in Spagna con costose trasferte e cercando di agevolare anche il rapporto degli italiani divenuti “ciudadanos canarios” con le istituzioni locali in un momento di rivoluzione legislativa locale con la innovativa legge spagnola “Gobierno Abierto”.

A partire da settembre l’Associazione “Ven y Vive en Canariaslavorerà a stretto contatto con l’Ayuntamiento di Arona proprio per comunicare al meglio alla comunità italiana residente, questa rivoluzione nei rapporti tra i cittadini residenti e le istituzioni spagnole.

Quindi un italiano che vive a Tenerife e che ha necessità di avere un’adeguata assistenza amministrativa o legale in Italia può rivolgersi al Vostro Patronato che è presente all’interno dell’Associazione Vieni e risiedi alle Canarie?

Esatto, il Patronato ENAS UGL, assicura nei locali dell’Associazione ogni servizio con immediatezza, cortesia e professionalità. Mi lasci ancora una volta ringraziare il Presidente di Enas UGL Sig. Egidio Sangue e tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione di un vero e proprio sogno che da tempo tentavamo di realizzare. Il Patronato UGL è presente in molti altri stati nei vari continenti del mondo e quello di Tenerife amplia l’offerta di rappresentanza già costituita.

Parliamo dei servizi fiscali che sono complementari all’attività del vostro Sindacato ed in particolare del servizio CAF.

Un ulteriore servizio che ritengo sia il fiore all’occhiello nei servizi che UGL eroga, è il servizio CAF ovvero l’assistenza fiscale che interessa davvero tutti noi ogni anno, alla scadenza prefissata della dichiarazione dei redditi italiana. Ogni cittadino italiano, in particolare i pensionati,  che vorrà avere semplificato questo adempimento, potrà raggiungerci e lo assisteremo e agevoleremo.

Il servizio CAF sarà anch’esso assicurato presso i locali dell’Associazione e posso ben affermare che non abbiamo eguali nella capacità di erogare servizi di alto livello su tutte le pratiche fiscali.

Vi sono altri ambiti di attività dell’Associazione?

L’Associazione si prefigge inoltre di attivare ogni possibile canale per rendere agevole l’accesso ad ogni prestazione di potenziale interesse, ad esempio anche culturale turistico ed immobiliare, tramite la stipula di convenzioni con i principali poli di interesse presenti a Tenerife.

Meritevole di approfondimento l’assistenza che l’Associazione garantisce a tutti coloro che desiderano avviare le procedure per il trasferimento sull’isola, inserire i figli nel sistema scolastico locale o avviare un’attività in loco come avere un’orientamento sul sistema spagnolo delle Ayudas e delle Subvenciones pubbliche. Quindi ogni italiano che vorrà ricevere anche solo le prime informazioni è invitato a contattarci via mail o visitando la nostra sede al Valdes Center.

In poche parole, questa Associazione si candida ad essere uno strumento davvero innovativo per intercettare principalmente tutti gli italiani affinché la loro permanenza a Tenerife, e con il tempo in tutte le Canarie, possa risultare piacevole semplificando loro ogni necessità collegata alla vita di tutti i giorni. Con i mesi l’Associazione “Ven y Vive en Canarias” si attiverà anche nel settore culturale, mettendo a disposizione della crescente comunità italiana di Tenerife le esperienze accumulate in loco dagli associati nel settore della pittura, della letteratura, del teatro. Iniziando dal vicino Centro Cultural di Los Cristianos di Arona come in Adeje e in Puerto de la Cruz dove ci sono altre grandi comunità di italiani residenti.

Come fa un italiano residente a contattarvi?

Stiamo provvedendo ad espandere attraverso canali pubblicitari l’avvio di questo nuovo centro di Patronato e siamo contattabili ai seguenti indirizzi e-mail e telefonici: +34 638791960 anche w app E-mail: assvienierisiediallecanarie@gmail.com. Siamo anche presenti sulla pagina facebook al seguente indirizzo: “vieni e risiedi alle canarie.”

Ringrazio il Segretario Francesco Alfonsi per questa intervista e per l’impegno profuso per attivare le iniziative a favore della numerosa e crescente comunità italiana di Tenerife.

Dott. Riccardo Barbuti

Presidente dell’Asociacion cultural y recreativa

Ven y Vive en Canarias





Lascia un commento

da Ciao Tenerife

      il nuovo numero del LEGGO TENERIFE é in distribuzione su tutta l [...]

Incantevole agriturismo composto da piccole casette rustiche attorniat [...]

Abbiamo elaborato questo suggestivo tour che “sorvola” tutte le spiagg [...]

Per Chopper e per i suoi amici é stato un giorno indimenticabile [...]

Ecco una galleria fotografica della costa di Tenerife sud dalla postaz [...]

L’anno scorso, il periodico Leggo Tenerife con il quale collaboriamo, [...]

Questa mattina Los Cristianos si presentava cosí. Dalla prossima setti [...]

Solo 30 anni fa’ era un deserto di pietra vulcanica. Ecco il punto di [...]