More

    Accordo tra il governo e il Cabildo affinché il sud di Tenerife abbia “un vero ospedale”

    Il Governo delle Isole Canarie e il Cabildo di Tenerife firmeranno entro la fine dell’anno un accordo per la cessione di lotti di terreno per realizzare lavori di ampliamento e incorporare nuovi servizi all’Hospital del Sur.

    Lo hanno annunciato il presidente delle Isole Canarie, Ángel Víctor Torres, e il suo omologo isolano, Pedro Martín, che hanno sottolineato la “collaborazione” di entrambe le amministrazioni per creare definitivamente un ospedale di terzo livello nella regione meridionale.

    Il governo regionale ha ottemperato trasferendo pagamenti per 22 milioni di euro nell’attuale legislatura (cinque milioni di euro nel 2019, oltre a 4,925 milioni nel 2020, 2021 e 2022, e 2,28 milioni di anticipo nel 2023), mentre il Cabildo cede sei appezzamenti di terreno annessi al Servizio Sanitario Canario e in cambio riceverà il terreno della vecchia caserma del CAE di El Mojón per costruire un futuro centro socio-sanitario.

    In questo modo, l’accordo prevede il trasferimento e lo scambio di sei lotti, in modo tale che il Governo riceva l’edificio attualmente in costruzione per il suo completamento, che rappresenta circa 28.000 metri quadrati e interessa una superficie totale di 47.000 metri quadrati.

    Per il prossimo anno è già previsto uno stanziamento di un milione di euro per la stesura dei progetti, in modo che la gara d’appalto per i lavori possa essere effettuata nel 2024.

    Verrà firmato un addendum per una spesa pluriennale di 40 milioni di euro, che prevede la costruzione di un edificio complementare a quello attuale, di circa 20.000 metri quadrati, e di altri 8.000 metri quadrati attraverso la riorganizzazione degli spazi.

    I nuovi servizi collegati all’ospedale saranno due unità di terapia intensiva, sia per adulti che per pediatria, un day hospital, la dialisi, la chemioterapia e l’ampliamento del dipartimento di emergenza.

    Il presidente si è impegnato a “reclutare il personale necessario per un ospedale di terzo livello”.


    Nel primo semestre del 2022, l’Hospital del Sur ha registrato un totale di 3.121 interventi chirurgici, ovvero 740 in più rispetto a tutto il 2021, oltre a 49.307 emergenze e 92.000 consultazioni, secondo i dati forniti dal Ministero regionale della Salute.

    Pedro Martín ha sottolineato l’importanza di costruire un “vero” ospedale nel sud dell’isola, in quanto avrà nuovi servizi e lo spazio necessario, rispondendo alle richieste dei gruppi sociali, dei consigli comunali e della piattaforma dei cittadini.

    José Julián Mena, sindaco di Arona, il comune in cui si trova l’Hospital del Sur, ieri si è detto “fiducioso” per l’annuncio di Ángel Víctor Torres e Pedro Martín.

    A suo avviso, la firma di un accordo per la cessione di lotti di terreno sarebbe un “passo fondamentale” per i residenti della regione Sud per avere “finalmente” un centro sanitario pubblico che includa un portafoglio completo di servizi per evitare di doversi recare agli ospedali di Santa Cruz e La Laguna, “cosa che chiediamo da molti anni”.

    “Ora siamo una nuova area metropolitana e il fatto che l’Hospital del Sur sia un ospedale di terzo livello eleverà il centro El Mojón al livello dell’Hospital Universitario de Canarias e de La Candelaria.

    Questo è stato e continuerà ad essere il mio obiettivo come sindaco di Arona”, ha sottolineato Mena.

    Da parte sua, Jordi Esplugas, portavoce della Plataforma Pro Hospital Público del Sur, creata 28 anni fa, ha riconosciuto che l’annuncio è un “passo avanti”, ma si è rammaricato del fatto che sia stato “perso più di un anno”, in riferimento a diversi incontri richiesti senza successo al Governo delle Canarie, dopo l’ultimo tenutosi con Ángel Víctor Torres e Pedro Martín il 20 luglio 2021, per progredire sulla proposta che ora è stata annunciata pubblicamente (elezioni in arrivo).

    Il presidente del gruppo di cittadini del sud ha dichiarato che il prossimo incontro con Torres si terrà entro la fine dell’anno, come gli è stato comunicato questa settimana dalla presidenza del governo.

    In quell’incontro, Esplugas chiederà “maggiore concretezza” al Ministero della Salute regionale quando si tratterà di stabilire le priorità e di stabilire gli stanziamenti di bilancio per completare i servizi dell’Hospital del Sur.

    NdR: sono più di 20 anni che si parla di questo ospedale del sud di Tenerife, ogni quattro anni alle elezioni sembra che sia in dirittura d’arrivo… speriamo in queste del 2023.

     

    10 anni di successi grazie alla fiducia dei nostri sponsor e di tutti gli affezionati lettori

    Articoli correlati