More

    Solo il 2,7% dei veicoli controllati dal radar mobile a El Rosario ha superato il limite

    Solo il 2,7% dei veicoli controllati dal radar mobile a El Rosario ha superato il limite di velocità

    La campagna lanciata tra il 25 giugno e il 6 luglio sulle strade pubbliche di El Rosario ha controllato la velocità di 1.600 veicoli.

    Ha portato solo a 43 denunce.

    Il Dipartimento di sicurezza del Comune di El Rosario, diretto dal primo vicesindaco Sara Cabello, ha fatto il bilancio finale della campagna di controllo del traffico lanciata sulle strade pubbliche di El Rosario tra il 25 giugno e il 6 luglio, che mostra in maggioranza rispetto delle regole del traffico da parte dei driver.

    L’assessore Sara Cabello sottolinea che “è stato un grande successo, che parla molto bene della consapevolezza dei cittadini in termini di sicurezza e rispetto dei limiti di velocità”.

    Il radar mobile ha controllato un totale di 1.600 veicoli di cui solo il 2,7% (43) ha dato luogo a denunce per superamento del limite di velocità della strada.


    La campagna di controllo della velocità, lanciata in collaborazione con la direzione generale del traffico per due settimane, mira a migliorare la sicurezza, soprattutto quella dei pedoni, date le continue lamentele per le alte velocità dei veicoli in alcune zone del comune.

    Per fare questo, la Polizia Locale ha controllato il limite di velocità in alcune strade dei diversi nuclei del comune attraverso un sistema radar mobile.

    L’assessore alla sicurezza, Sara Cabello, spiega che “fin dall’inizio questa campagna è stata sollevata con uno scopo totalmente dissuasivo e preventivo, quindi comunichiamo quotidianamente in quali strade si troverebbe il radar. Questa informazione preventiva offerta ai cittadini ha generato una portata media di più di 3.600 persone solo prendendo in considerazione le reti sociali comunali.

    Inoltre, Cabello ricorda che “soprattutto nelle zone residenziali, sono comuni delle lamentele circa la velocità a cui passano alcuni veicoli e questo accoppiato con l’entrata in vigore dei nuovi limiti di velocità per le strade urbane, ha reso il momento appropriato per effettuarlo”.

    “In ogni caso, è gratificante vedere che la stragrande maggioranza dei cittadini prende sul serio la sicurezza stradale ed è responsabile quando ha un volante in mano”, conclude il vicesindaco.

    Il radar mobile, che è stato prestato dal Comando Provinciale del Traffico di Santa Cruz de Tenerife, è stato installato su quelle strade e vie che generano il maggior numero di denunce o incidenti.

    Come è naturale, le poche infrazioni commesse si sono verificate principalmente sulle strade con la più alta densità di traffico, evidenziando la via El Calvario, a La Esperanza, e la via Cortés, a Radazul.

    Inoltre, c’erano solo due infrazioni classificate come reati gravi raddoppiando il limite di velocità su strade il cui limite è di 30 km/h.

    Bisogna ricordare che la velocità eccessiva o inadeguata è il fattore più determinante nel verificarsi di un tamponamento o di una morte sulla strada, in caso di incidente tra veicoli.

    Il tasso di incidenti nel comune tra gennaio e aprile di quest’anno è stato di un morto, tre feriti e tredici incidenti con danni materiali.

    Alberto Moroni

     

    Articoli correlati