Martin Scorsese stava per iniziare la produzione del suo prossimo progetto, “Killers of the Flower Moon”, il suo nuovo lungometraggio con Robert De Niro e Leonardo DiCaprio, quando è arrivato il coronavirus.
Martin Scorsese
Il film dovrà aspettare, ma per approfittare della quarantena, il regista ha girato un cortometraggio durante il confinamento che verrà proiettato sulla BBC.
La rete ha annunciato che il film documentario, intitolato “Lockdown Culture with Mary Beard”, è disponibile su BBC Two a partire da giovedì negli Stati Uniti.
Mary Beard17
“Quello che spero di fare in futuro è di portare con me ciò che sono stato costretto a imparare in queste circostanze. Questa è la cosa principale. Le persone che ami. Essere in grado di prendersi cura di loro e di stare con loro il più possibile”, ha detto il regista di questo periodo difficile.
“Lo vediamo a casa, pensando al confinamento attraverso l’obiettivo di film classici come ‘Fake Guilty’ di Hitchcock.
Ma quello che è davvero intelligente è che ci porta anche a guardare Hitchcock di nuovo e attraverso la lente della nostra situazione attuale”, ha spiegato la storica Mary Beard, che ha ospitato il pezzo.
“Quello che Scorsese ha da dire si adatta molto bene allo stile della serie.
Quando abbiamo iniziato, ci siamo trovati di fronte alla domanda pratica se potevamo davvero lanciare un programma dal mio studio.
Ma ci siamo presto resi conto che qui c’era un progetto davvero importante e che molti grandi nomi erano felici di partecipare.
Volevamo dimostrare che l’arte e la cultura non sono solo un conforto in momenti come questo, ma che momenti come questo possono aiutarci ad avere una nuova visione della cultura e a vedere le cose con occhi nuovi”.