I lavori dureranno quattro anni.

La Direzione Urbanistica del Comune di Santa Cruz de Tenerife ha autorizzato e concesso la licenza richiesta dall’Hotel Project Tenerife S.L. per convertire il vecchio edificio Maya in un hotel a 4 stelle.

In particolare, è stato richiesto il cambio di destinazione d’uso dell’edificio esistente da commerciale a turistico, la legalizzazione dei lavori effettuati e la riforma per trasformarlo in un hotel a 4 stelle con 83 camere, 166 alloggi e 18 posti auto.

Secondo la Direzione Urbanistica, si tratta di un’autorizzazione che sarà preventiva e indipendente dalla licenza urbanistica da concedere.

L’esecuzione dei lavori avrà una durata di quattro anni a partire dall’inizio degli stessi.

I periodi inizieranno a decorrere dalla perdita di validità dello stato di allarme o, se del caso, dalle estensioni dello stesso.


Per l’Assessore all’Urbanistica, “la realizzazione di progetti come questo sono un’opportunità di business per il comune, poiché non solo crea posti di lavoro diretti, ma amplia anche l’offerta turistica del comune e diventa un’attrazione per l’arrivo dei visitatori”.

Si tratta di un terreno di 579 metri quadrati con una superficie costruita di 5.211 metri quadrati, il suo anno di costruzione nel 1983.

L’hotel si trova nella zona conosciuta come Antiguo Santa Cruz, nella zona del Bien de Interés Cultural con la categoria del Conjunto Histórico.

La riforma di questo complesso genererà un investimento di quasi 2,4 milioni di euro grazie alla concessione della licenza edilizia.

Questo progetto alberghiero si aggiunge ad altri due che sono previsti per essere realizzati in città da investitori privati.

Una di queste si trova in Calle de El Pilar, nell’ex edificio Galerías Preciados, e l’altra in Calle Enrique Wolfson.

Santa Cruz de Tenerife ha attualmente poco più di 2.600 camere d’albergo nel comune.

Bibi Zanin