Siam qui, pronti per un altro giretto tranquillo.

Ai nostri piedi la spettacolare vista di tutta la zona turistica del sud: Los Cristianos, playa de Las Americas e oltre.

Nonostante ciò ci si sente fuori e lontani dal caos. 

Da Arona siamo arrivati a Playa percorrendo una parte dell’Antiguo Camino de Adeje che raggiungeva costeggiando ad una certa altezza Adeje Pueblo,  passando sotto Roque del Conde,

Noi abbiamo raggiunto Arona, venendo da Playa in taxi con circa 10 €.

Si può optare tranquillamente per le guagua che partano da Los Cristianos o da Playa con la Linea 342.


La fermata utile si chiama EL MOJONITO-CEMENTERIO.

Dalla fermata si scende in discesa sulla statale TF-51 per circa 100 mt, alla prima curva si noterà sulla destra un cartello che indica l’inizio del cammino.

Soliti scarponcini acqua e bastoncini e via.

La prima parte è una strada bianca in leggera salita, passa vicino ad alcune case e da questo punto si apre alla vista il panorama.

Da qui il percorso diventa un sentiero ben tracciato con qualche piccolo tornante, che segue da vicino un canale per l’acqua e, costeggiando lo stesso, ad un certo punto un’indicazione (AD) su di una pietra ci indica la direzione e si arriva ad un caserio abbandonato.

Una ripida discesa raggiunge una bella strada sterrata che costeggia dall’alto il depuratore delle acque reflue (unica nota dolente, ma ci vuole).

Diventa poi una strada asfaltata ma deserta tutta in discesa che costeggia la Caldera del Rey, depressione vulcanica, ora completamente coltivata con Plataneras e Frutta.

Un gruppetto di case isolate ed eccoci, siamo sulla Avenida de Francia, ancora in discesa passiamo alla destra il Siam Park ed alla sinistra il Siam Mall quindi il ponte sull’autostrada e ci siamo.

Il percorso non è difficile, tutto in discesa, ed il bello è la vista sulla costa.

Si fa tranquillamente in 3 orette e sono circa 9 km di cui più della metà di strada asfaltata.

Eccoci dunque in tempo per raggiungere la spiaggia, e nell’ordine  bagnetto, bocadillo, segue aperitivo e puesta del sol, che volere di più.

Alla prossima quindi.

Rodolfo Rodolfi

Link percorso: https://it.wikiloc.com/wikiloc/spatialArtifacts.do?event=setCurrentSpatialArtifact&id=43340324