Eccoci qui, davanti ai nostri occhi passeggiando per Los  Cristianos non possiamo fare a meno di vedere la Montagna di Guaza con i suoi splendidi colori al tramonto.

Per i Guanci era una montagna sacra, qui sono stati scoperti una grande quantità di resti preispanici, che indicavano  la presenza di popolazioni indigene.

Le eruzioni  che hanno interessato questa montagna hanno permesso la creazione di un paesaggio spettacolare, non solo per i resti dei flussi di lava, ma per il contrasto con i colori del mare.

Attualmente, è possibile salire in cima alla montagna, a circa 430 metri sul livello del mare, da un sentiero in ottime condizioni, abbastanza frequentato da gente del posto e da un gran numero di turisti, dato che dall’alto si possono apprezzare viste uniche della zona, che ti permettono di vedere l’intera costa sud-occidentale dell’isola.

La Montagna di Guaza è il perfetto luogo per trascorrere una piacevole mattina o pomeriggio ed apprezzare le bellezze speciali nascoste in  questa zona di Tenerife.


La montagna di Guaza fa parte completamente del comune di Arona, ad occidente Los Cristianos, ad Est il pueblo di Guaza e a sud il Palm Mar.

A questo punto vogliamo non “Scalarla”? Ma sì dai come al solito con la massima calma.

Raggiungiamo il sentiero praticamente alla fine di Los Cristianos, dopo il Grandhotel Arona.

Si parcheggia agevolmente e con il solito equipaggiamento attacchiamo la pista, di fronte ci troviamo due sentieri principali che salgono uno a destra verso il mare ed uno a sinistra che noi abbiamo preso, la salita è un po’ ripida ma fattibile con calma, eccoci sul pianoro, la vista di Los Cristianos e Las Americas è impressionante,  ora è quasi tutto un pianoro intervallato da qualche barranco, il panorama del mare è fantastico, con un po’ di fortuna si possono vedere soffiare balenottere ed orche marine.        


La nostra scelta è di proseguire senza salire in vetta, camminando sul falsopiano e guardandoci intorno visto che la struttura della montagna è rappresentativa per l’isola per la sua geologia e geomorfologia.

Dopo circa un paio di km. di bei sentieri costellati di piante succulente, raggiungiamo la fine, che dà sull’urbanizzazione di Palm Mar.

Con la vista si spazia sul Malpais de Rasca, il relativo faro ed in fondo Las Galletas.

Si potrebbe optare per scendere al Palm Mar e rientrare in taxi, ma il percorso è relativamente breve, circa 6 Km da percorrere in circa 3 orette, il dislivello è di circa 200 mt. quindi fattibilissimo anche da noi stagionati.

Una buona sgranchita che ci ha fatto bene, ha bruciato calorie che bisogna per forza recuperare vista la scelta di locali che offre Los Cristianos.

Provateci, e preparatevi per la prossima.  Ciao 

Rodolfo Rodolfi

Link per il percorso.

https://it.wikiloc.com/wikiloc/spatialArtifacts.do?event=setCurrentSpatialArtifact&id=5354864